Digital Mindset

Di | 5 ottobre 2018

Ci sono 5 fattori che stanno impattando da tempo, molto più di quanto siamo davvero consapevoli, sul nostro vivere e lavorare quotidiano.

Vengono spesso definiti “The five digital forces” e corrispondo all’insieme:

  1. Social Media;
  2. Big Data;
  3. Mobility and Pervasive Computing;
  4. Cloud;
  5. AI and Robotics”

Sono questi fenomeni che hanno fatto la fortuna del termine “digital”, oggi usato ed abusato.  Vivere e lavorare in un ambiente in cui la trasformazione è costante e passa attraverso numerose forme di destrutturazione delle relazioni e dei processi produttivi richiede ciò che potrebbe essere definito un “digital mindset”. Si tratta di una visione olistica del rapporto tra realtà fisica e realtà virtuale, abbinata a competenze che permettano di interagire in maniera consapevole e non superficiale.

Elementi base del Digital Mindset

Esiste un modello condiviso e trasversale alle diverse organizzazioni e contesti? Allo stato attuale no. È però possibile convergere su alcuni elementi di base, ben descritti da Vivienne Benke in una sua ricerca del 2013.

L’autrice considera 4 macrodimensioni:

  • Curiosity
  • Being up-to-date
  • The use of digital technology
  • Challenges

E propone questa comparazione sintetica:

MINDSET
Non Digital MindsetDigital Mindset
Leads to a desire to keep the old and well known and therefore a tendency to:Leads to a desire to embrace the new and unknown and therefore a tendency to:
lack of curiosity about digital technology.be curious about digital technology.
find out about new technologies late.be up-to-date with new technologies.
use of digital technology only when necessary.use digital technology for professional, educational and leisure use.
avoid the challenges digital technology brings.embrace the challenges digital technology brings.
As a result…
they feel uncomfortable around digital technology and the uncertainty it brings. Moreover, they are not too flexible and not very adaptive.they feel comfortable with digital technology and the uncertainty it brings. They are flexible and adaptive.

 

Competenze del Digital Mindset

Partendo dal modello di Benke, Sahana Chattopadhyay ha proposto una declinazione più operativa. A suo parere:

“A digital mindset essentially means going beyond the obvious and engaging in dialogues with different minds, and embracing different ideas even when they are radically different”.

Coerentemente propone come “generalmente utili” alcune competenze relate alla relazione con le persone e l’ambiente:

  • Agile Approach
  • Comfort with Ambiguity
  • Explorer’s Mind
  • Collaborative Approach
  • Embracing Diversity

Cegos Group, partendo dalla sua esperienza nella formazione dei manager contemporanei, propone infine un modello operazionale. Vengono considerate delle competenze “classiche”, declinate nella contemporaneità digitale:

Macro competenzaEsempi di declinazioni
Comunicazione e reteOn Line networking. Uso corretto dei diversi strumenti di comunicazione (sincroni ed asincroni, in presenza ed in remoto)
Collaborazione e innovazione collettivaPiattaforme di condivisione. On Line Knowledge Sharing
Cultura della formazioneBlended learning. On Line Learning Community
Cultura del cambiamento permanenteProject management. Approccio agile

 

Ovviamente si tratta di competenze complementari e non sostitutive di quanto già richiesto in passato per la corretta gestione di un ruolo manageriale o professionale.

 


 

Vuoi approfondire questi ed altri argomenti legati alla trasformazione digitale? Esplora i corsi proposti da Cegos. Puoi anche utilmente consultare la recente ricerca Cegos.

Per saperne di più, leggi il primo articolo della serie dedicata al Mindset.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti