Come aiutare le persone a padroneggiare le competenze trasversali?

Di | 8 luglio 2020

La richiesta di competenze trasversali – quelle abilità immateriali che rendono una persona un leader, un comunicatore o un collaboratore efficiente – sono in aumento. Come ogni competenza, tuttavia, richiedono tempo e pratica per essere padroneggiate e se si segue un approccio sbagliato, possono rappresentare un ostacolo per raggiungere il successo.

Quindi, come si fa ad adottare l’approccio migliore e applicarlo nella maniera corretta?

acquisire le competenze trasversali

In Cegos aiutiamo le persone a migliorare le loro soft skill da decenni e sappiamo che farlo in modo efficace richiede un cambiamento nelle abitudini.

Le persone devono assicurarsi di lavorare sodo per vedere un impatto riconoscibile sul loro set di abilità. Devono inoltre ricevere supporto dalla propria organizzazione al fine di garantire una reale trasformazione.

Ecco i 4 step del processo per aiutare le persone a sviluppare queste skill e generare un impatto positivo su sé stessi, sui colleghi e sull’azienda.

1. Stabilire un cambiamento positivo di mentalità

La motivazione è uno degli elementi chiave per acquisire una nuova competenza. Quando le persone comprendono i vantaggi dell’apprendimento di una soft skill – ad esempio come scrivere in modo persuasivo – hanno maggiori probabilità di ottenerla.

Essere chiari fin dall’inizio sul perché ci sia bisogno di sviluppare tale competenza e su come sarà utile nel lavoro quotidiano farà una grande differenza in termini di risultati.

Serve però essere pronti a disimparare il modo in cui hanno operato fino a poco tempo prima, modificando le proprie cattive abitudini. Gli psicologi affermano che ci vogliono circa 60 ripetizioni per acquisire una nuova abitudine, quindi avere un obiettivo chiaro e comprendere la quantità di lavoro necessaria per padroneggiare l’abilità servirà a mantenere le persone motivate.

2. Costruire un ambiente di apprendimento che funzioni

Nonostante la crescente popolarità delle-learning, molte persone continuano a preferire una modalità di apprendimento presenziale. Dalle ricerche Cegos, tuttavia, emerge che le persone sono a proprio agio nell’utilizzare risorse online che completino l’esperienza in aula.

Il concetto di Anytime, Anywhere, Any Device (ATAWAD) è attraente per i professionisti impegnati che sono sempre in movimento. Inoltre i dipendenti hanno maggiori probabilità di attenersi a un programma di apprendimento – e vedere risultati concreti – quando viene creato un ambiente di apprendimento flessibile e ingaggiante.

3. Creare opportunità per mettere in pratica quanto appreso e fornire feedback

Le soft skill, per loro natura, richiedono tempo per essere sviluppate pienamente, perciò una pratica costante rappresenta la chiave per il successo.

I manager di prima linea dovrebbero creare opportunità per i propri team e sviluppare le loro capacità, fornendo feedback formali e informali che aiutino a migliorarsi.

È necessario sostenere critiche costruttive con un obiettivo preciso e un piano di miglioramento.

4. Garantire che le persone trasferiscano le competenze sul luogo di lavoro

Idealmente, le persone dovrebbero avere l’opportunità di esercitarsi sul posto di lavoro, poiché è qui che utilizzeranno maggiormente le soft skill.

Il semplice studio delle tecniche incide in minima parte, ma non potrà mai battere l’apprendimento learning by doing.

La formazione sul posto di lavoro rappresenta una parte importante del processo di formazione delle competenze trasversali, pertanto dovrebbe essere integrata in qualsiasi programma.

Data la crescente importanza delle soft skill nel mondo professionale, aiutare gli individui a padroneggiarle è stata una delle priorità su cui Cegos ha voluto concentrarsi nel tempo.


Se desideri saperne di più sui nostri programmi di acquisizione di soft skill, contattaci per maggiori dettagli o visita il sito web Cegos.

formazione #UP

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti