Crisis Management: overview sulla responsabilità HR

Di | 2 marzo 2020

La funzione HR ha un ruolo fondamentale per la corretta gestione di una crisi aziendale. Qualunque sia il modello organizzativo di una azienda o di una istituzione, la funzione HR deve occuparsi di Crisis Management prendendosi la responsabilità di contribuire alla comprensione della crisi dal punto di vista della produttività, del benessere e della salute dei lavoratori.

crisis management overview HR

Che si tratti di una evento meteorologico o ambientale ad alto impatto (a.e. terremoti) o minacce alla sicurezza, alla salute e al benessere dei dipendenti, la funzione non può ritrarsi dalla responsabilità della comunicazione e della formazione, che inevitabilmente fanno parte della execution di qualsiasi emergency plan. Il motivo è semplice: la corretta gestione della crisi è strettamente correlata con il benessere dei dipendenti, con l’affidabilità del management e con la credibilità del brand.

Crisis mindset: essere preparati all’azione

È necessario però avere il corretto crisis mindset, inteso come la capacità di pensare al peggiore scenario possibile per poter predisporre numerose soluzioni alternative, declinabili in base alla reale evoluzione del fenomeno avverso. Serve agire preventivamente, con la consapevolezza che alcuni eventi non sono aziendalmente evitabili ma solo fronteggiabili. Le persone che operano in ambienti organizzativi complessi (come le multinazionali) devono essere preparati a reagire rapidamente e in maniera non improvvisata alle emergenze che possono colpire il proprio ambiente di lavoro.

In questo stesso momento molte aziende stanno affrontando una situazione emergenziale la cui corretta gestione richiede competenza, razionalità e dedizione.

Linee guida: overview

In una situazione di emergenza, la funzione deve ricordarsi che, insieme agli attori organizzativi, deve essere in grado di:

  • Comprendere quali sono i vincoli esterni (ad esempio leggi straordinarie, indicazioni di pubblica sicurezza) che devono essere rispettati
  • Raccogliere le corrette informazioni ambientali (mercato, sistema sociale) per comprendere il trend
  • Disegnare scenari progressivi a due livelli: ottimistico e severo
  • Rivalutare se il piano di azione standard già presente in azienda è adeguato o richiede adattamenti
  • Conoscere i metodi per una comprensione sui processi interni (sia hard che soft)
  • Ritarare il piano di azione, considerando la gestione dell’emergenza e del post emergenza
  • Predisporre piani di comunicazione interna ed esterna che siano in grado di favorire un corretto allineamento comportamentale e una adeguata gestione dell’ansia

La funzione HR dovrà riuscire a contemperare con attenzione almeno due livelli: il mantenimento di una produttività tale da garantire la sopravvivenza dell’azienda e la garanzia di un ambiente operativo sicuro e inclusivo per i lavoratori.

Continua a seguirci! In questi giorni pubblicheremo altre indicazioni operative utili per un Crisis Management efficace.


Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti