La richiesta crescente di soft skill nella forza lavoro

Di | 24 aprile 2020

Nessuno può mettere in discussione il fatto che la tecnologia stia cambiando il modo di lavorare. E lo stia facendo, oltretutto, velocemente.

McKinsey ha stimato che nel 2030 la richiesta di competenze tecnologiche (digitali, di programmazione e più genericamente IT) incrementerà del 55%, un ottimo periodo, dunque, per coloro che intendono trovare lavoro nel campo tech.

soft skills

L’aumento dell’utilizzo della tecnologia sta avendo, inoltre, un altro impatto sulla forza lavoro: un’intensificazione delle richieste di competenze soft.

Il termine “soft skill” è difficile da visualizzare e incasellare, dato che comprende quelle abilità immateriali e intangibili come la leadership, la collaborazione e la comunicazione.

In Cegos le definiamo come capacità comportamentali: un set di abilità interpersonali, situazionali ed emozionali che aiutano persone ed aziende a fare i conti con la complessità e l’imprevedibilità del mondo circostante.

Poiché la tecnologia e l’Intelligenza Artificiale influenzano i lavori tradizionalmente svolti dalle persone, l’aspetto umano sta incrementando sempre più il suo valore in altre aree.

Il CEO di LinkedIn, Jeffrey Werner, in un’intervista con Inc. ha affermato:

Per quanto l’Intelligenza Artificiale diventerà e stia diventando sempre più potente, siamo ancora parecchio distanti da un futuro in cui i computer saranno in grado di replicare e rimpiazzare l’interazione umana

Tutto ciò incentiva gli individui a sviluppare competenze trasversali, poiché i lavori che dipendono da loro saranno “più stabili, per un periodo di tempo più lungo“.

In un recente report il Conseil d’Orientation pour l’Emploi (COE) ha osservato che “sono tre i gruppi di competenze che dovrebbero essere mobilitati in un’economia radicalmente modificata da Intelligenza Artificiale e Big Data“.

Quindi, quali sono queste abilità così richieste?

Oltre alle competenze tecnologiche specialistiche e a quelle tecniche, il COE considera quelle competenze trasversali che includono abilità legate alle relazioni sociali (lavoro di squadra, social intelligence) e al contesto (autonomia, imparare ad imparare).

McKinsey sostiene che queste competenze incrementeranno dell’8% entro la prossima decade.

Non viaggiano allo stesso ritmo delle competenze tecniche, ma certamente rappresentano una crescita significativa della domanda.

È tempo di agire

Le ragioni per cui i vertici aziendali stanno prendendo seriamente in considerazione le soft skill sono piuttosto chiare. Nel momento in cui i loro dipendenti hanno a disposizione un solido set di competenze trasversali, l’organizzazione diventa più competitiva. Una forza lavoro brillante e sveglia è una forza lavoro produttiva.

Eppure, c’è una grande sfida da affrontare perché troppe persone non posseggono il giusto livello di soft skill per diventare pienamente produttive. Secondo uno studio condotto da Bloomberg nel 2018, 4 organizzazioni su 10 affermano che i giovani neolaureati non dispongono delle soft skill necessarie per avere successo. Citano l’intelligenza emotiva, l’attuazione di ragionamenti complessi, la negoziazione e la persuasione come abilità altamente apprezzate che dovrebbero essere sviluppate.

Cegos ha recentemente pubblicato il whitepaper “Future of Soft Skills” in cui vengono esaminati i vantaggi derivanti dal potenziamento delle competenze trasversali dei lavoratori. Oltre ad una maggiore competitività, le aziende possono aspettarsi tassi di fidelizzazione più elevati e una migliore produttività.

I dipendenti sentono di avere un maggiore controllo sulla loro vita professionale e di conseguenza sono più soddisfatti.


Scoprirai le 7 competenze chiave del futuro necessarie alle organizzazioni per attuare trasformazioni significative, oltre a consigli su come implementarle con successo nell’ambiente di lavoro.


L’acquisizione di competenze trasversali richiede supporto e molta pratica, quindi se viene creato un framework che consente alle persone di sviluppare tali competenze mentre sono a lavoro, è possibile raggiungere un livello di successo maggiore.

Quale modo migliore di prepararsi per le sfide di domani?


Scopri il nuovo percorso formativo per aziende in Virtual Classroom Cegos, dedicato allo sviluppo delle 7 soft skill.


Partecipa al nostro ciclo di eventi online! Insieme impareremo a trasformare le soft skill in asset chiave per la competitività aziendale.

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti