Agile Transformation: nuovi modi di acquisire competenze e finanziare la fomazione

Di | 23 marzo 2021

Di Digital Transformation si parlava anche prima della pandemia che ci ha travolti lo scorso anno. Quindi, visto il periodo che abbiamo passato e le nuove competenze che velocemente abbiamo acquisito, mi sembra più adatto parlare oggi di Agile Transformation. La trasformazione c’è sempre, però diventa agile.

Ecco i perché:

  • Dall’oggi al domani tanti di noi si sono ritrovati a lavorare da casa, dovendo gestire non solo le attività lavorative ma anche quelle quotidiane
  • Chi non lo faceva prima ha imparato a lavorare per obiettivi, perché il lavoro da remoto va necessariamente strutturato in questo modo
  • Abbiamo capito che la formazione a distanza, sia essa sincrona o asincrona, ha un grande valore. Ci permette di aggiornare le nostre competenze in maniera efficace e adattiva

La necessità ha reso possibile un grande cambiamento di mindset, anche per quegli organismi ritenuti piuttosto rigidi. Parlo in primis dei fondi interprofessionali, che in maniera rapida e proattiva hanno permesso a tutte le aziende di effettuare il famoso switch da formazione presenziale a distanza.

Il momento richiede velocità di risposta. L’esigenza di fare formazione non si è fermata, anzi, è cresciuta notevolmente perché le persone, lavorando da remoto, hanno bisogno di strutturare un nuovo bagaglio di competenze che permetta loro di affrontare in maniera agile la nuova quotidianità.

La risposta dei Fondi Interprofessionali alla situazione attuale

La risposta c’è stata ed i Fondi Interprofessionali, con informative e varie altre tipologie di comunicazione, hanno reso possibile alle aziende e ai lavoratori di dotarsi di nuove conoscenze. Certo è che il supporto dato dalle società di consulenza che seguono le organizzazioni sulle pratiche finanziate è stato fondamentale. Link di connessione, registri didattici, report delle piattaforme utilizzate… tante attività concentrate in tempi strettissimi, che hanno permesso a migliaia di persone di poter continuare a fare formazione.

Come al solito, il gioco di squadra è l’ago della bilancia per la buona riuscita dei progetti finanziati. Da una parte, la flessibilità dei fondi interprofessionali e la voglia delle aziende di continuare ad essere competitive in una situazione diversa dal solito con la formazione; dall’altra, le società che seguono i piani finanziati: un triangolo virtuoso.

Si tratta di un periodo intenso, di forte crescita personale e professionale. Ha cambiato lo scenario della formazione, senza però intaccare il suo valore, che rimane sempre al primo posto. Cavalcare la trasformazione significa essere agili e questo è possibile solo puntando sull’aggiornamento delle competenze.

Per scoprire di più sul tema, consulta il programma del corso Smart Working & Agile Working - Virtual Classroom

/5 - Voir tous les avis

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti