Cegos

Cegos

Dal 1926 il Gruppo Cegos è a fianco delle imprese, delle istituzioni, dei team e delle persone che forma, seleziona, supporta e aiuta a svilupparsi. Questo ha fatto di Cegos il leader della formazione manageriale, in Europa e nel mondo.

La richiesta crescente di soft skill nella forza lavoro

 La richiesta crescente di soft skill nella forza lavoro

Nessuno può mettere in discussione il fatto che la tecnologia stia cambiando il modo di lavorare. E lo stia facendo, oltretutto, velocemente. McKinsey ha stimato che nel 2030 la richiesta di competenze tecnologiche (digitali, di programmazione e più genericamente IT) incrementerà del 55%, un ottimo periodo, dunque, per coloro che intendono trovare lavoro nel campo

Cegos

La persona al centro della formazione

 La persona al centro della formazione

Realtà virtuale, apprendimento mobile e adattivo, tecnologia MOOC … Tutte queste innovazioni non sono mai state più presenti come ora nel mondo della formazione. Ciò può voler dire che la centralità dell’essere umano verrà messa in discussione?  Da quello che emerge da ricerche condotte su partecipanti a cosi di formazione e sul team di vincitori al

Cegos

La valutazione dei risultati formativi

 La valutazione dei risultati formativi

Le certificazioni sono sempre più richieste: che siano accreditate da enti specifici o equivalgano ad auto-dichiarazioni, acquisiscono sempre maggiore importanza. La domanda è sia individuale, derivante dalla necessità della persona di sviluppare competenze utili per il proprio lavoro – e di essere anche in grado di dimostrarle – sia da parte delle aziende, magari alla

Cegos

Micro-apprendimento, un pilastro per la gestione della formazione

 Micro-apprendimento, un pilastro per la gestione della formazione

Facilitare l’apprendimento continuo dei dipendenti è uno degli obiettivi attuali più importanti per i dipartimenti L&D. Per rispondere a tale necessità, l’istituzione di un ecosistema formativo che integri il micro-apprendimento si colloca bene nella lista delle priorità. E questa tendenza dovrebbe continuare ancora per qualche anno… in questo articolo di Grégory Gallic vediamo il perché. L’apprendimento inserito nel

Cegos

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti