I vantaggi di automatizzare la funzione HR

Di | 1 febbraio 2022

Non c’è dubbio che negli ultimi anni l’Intelligenza Artificiale abbia contribuito a perfezionare e a far progredire molti settori. Questa tecnologia ha apportato inoltre vantaggi in diversi dipartimenti, come quello di Risorse Umane. Analizziamo i vantaggi che l’AI ha portato in quest’ultimo caso.

automazione processi HR

Se dovessimo riassumere ciò che una tecnologia come l’Intelligenza Artificiale ha offerto negli ultimi tempi al people management all’interno di un’organizzazione, sicuramente menzioneremmo la possibilità di raccogliere e analizzare i dati per offrire una migliore Employee Experience in termini di formazione, sviluppo e retribuzione.

D’altra parte, per i People Manager, bot, machine learning o gamification fanno risparmiare tempo considerevole durante le prime fasi di un processo di assunzione, permettendo di concentrarsi su altri compiti ad alto impatto.

Già tre o quattro anni fa se ne parlava e l’impiego era in espansione. Ora, sulla scia del COVID-19, i processi di digitalizzazione e automazione hanno subito un’accelerazione senza precedenti all’interno delle organizzazioni. Si avvicina il momento in cui ogni HR manager dovrà giocarsi questa carta, se si desidera mantenere un ruolo strategico.

Automatizzare l’HR con l’Intelligenza Artificiale, ma con una prospettiva umana

Le aziende generano una quantità crescente di dati, analizzabili per capire come ciascuna delle funzioni al suo interno porti a termine gli obiettivi. È compito però dei Middle Manager effettuare una valutazione esaustiva delle prestazioni che rilevi le debolezze e i punti di forza in ciascuno dei loro collaboratori. I People Manager devono progettare poi una proposta di valore in ottica Employer Branding che soddisfi le aspettative dei dipendenti: favorendo il coinvolgimento ed evitando assenteismo, calo della motivazione, alti tassi di turnover, ecc.

Se questi obiettivi sono sostenuti da dati affidabili, raccolti dal contesto aziendale stesso, ciascuna delle parti potrà perseguirli con maggiore facilità.

Questi dati possono essere raccolti, classificati e analizzati in base a determinate premesse in modo sempre più preciso grazie all’ampia disponibilità di software specifici. D’altro canto, in ultima analisi, dovranno sempre essere interpretati dall’uomo perché abbiano vero significato.

La cultura dei dati senza un intervento umano di contestualizzazione, sarà di scarsa utilità. Gli HR Manager sono sempre più consapevoli quindi del loro ruolo chiave nell’adottare decisioni accurate.

Win-win per tutti

Negli ultimi anni, diverse società di consulenza hanno analizzato l’impatto dell’Intelligenza Artificiale sul mondo HR. Hanno effettuato sondaggi regolari in cui la maggioranza delle persone che ricopre questo ruolo ritiene che l’IA aumenterà esponenzialmente la produttività dell’azienda. Un chiaro vantaggio il cui impatto significativo, già previsto nel 2019 dalla società di consulenza Gartner, ha riguardato tre funzioni svolte nell’ambito del people management:

  • processi di assunzione
  • talent retention
  • talent attraction

Desideri approfondire questo tema? Scarica il manuale “Artificial Intelligence & Learning”.

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti